{Le cerimonie del corpo} Detox con il Percorso Benessere

by

[Guest Post a cura di Soraya Chouiref, Pranic Energy Healer, Arhatic Yogi e titolare del centro “La Sauna”, Brescia]

Detox: termine anglosassone che significa disintossicare, ovvero eliminare/liberare l’oggetto in questione da tutte le sostanze nocive con effetto tossico.
Base di qualsiasi lavoro di cambiamento e miglioramento, affinché sia efficace è logico che non possa avvenire su un solo livello ma debba prendere in considerazioni tutti i nostri corpi: fisico, eterico, astrale, mentale.

Partendo da uno strumento eccezionale, il Percorso Benessere, che abbiamo a disposizione e che, soprattutto in questo periodo invernale, è una vera coccola, un regalo prezioso, vi introduco il primo post della serie “Cerimonie del Corpo”.
Il veicolo della nostra Anima va onorato e a parlarcene oggi è Soraya Chouiref, Estetista, Pranic Energy Healer, Arhatic Yogi e titolare del centro “La Sauna” (BS).

“Da tempi immemori e in ogni luogo della terra, l’uomo ha creato spazi come saune, tende sudatorie, bagni turchi, calidarium e similari. Se ci domandassimo il perché di tali rituali, potremmo scoprire che il mondo di queste tradizioni è immenso e affronta  su diversi livelli la cura di sé in modo estremamente particolare e profondo.
Non posso qui soffermarmi ad approfondire nei dettagli il significato e il lavoro sottile di queste cerimonie, perché si aprirebbe un vasto universo da esplorare: credo che il modo migliore per comprende e sentire queste esperienze sia, come per tutte le cose, viverle.
Dopo anni di lavoro in questo campo, mi permetto di poter affermare che il risultato migliore per la cura del proprio essere risulti nel connubio tra le varie forme di rituali: questo può avvenire grazie a quello che oggi chiamiamo semplicemente “percorso benessere” che comprende bagno turco, scrub, stanza di sale, sauna, aufguss, frigidarium e reazione.
Questo insieme di azioni, eseguite nella sequenza corretta, porta a pulire, rigenerare, rilassare e riattivare la pelle, il tessuto muscolare, la circolazione linfatica e sanguigna mentre la mente si libera e si chiarifica, le emozioni opprimenti si dissolvono e l’Essere nella sua completezza si ritrova pulito, rilassato e pronto ad accogliere nuove forme più adatte a sé.

Questo percorso deve essere eseguito come una vera e propria Cerimonia del corpo, in cui si volge l’attenzione alle molteplici parti di noi, lo si vive e non lo si subisce.

Lo possiamo fare da soli o con un sapiente Maestro di sauna, che con la sua conoscenza delle frequenze cromoterapiche, aromaterapiche e sonore ci accompagnerà a vivere il nostro corpo fisico, mentale, eterico ed emotivo in una sola esperienza.
I benefici singoli della sauna, del bagno turco, della stanza del sale sono molteplici su differenti livelli.
Il vantaggio effettivo e ottimale si ottiene attraverso il “percorso benessere” che permette di usufruire di tutti gli ambienti nella giusta sequenza e nei tempi corretti.

COME SI INIZIA?
La cosa migliore sarebbe sempre iniziare con una doccia e immergersi poi nel caldo umido a 44° del bagno turco, dove il corpo comincia a prepararsi su più livelli – fisico, mentale, emotivo e eterico secondo il cosiddetto processo di accoglienza.Lo notiamo immediatamente se portiamo attenzione alla parte più visibile nonché l’organo più esteso del nostro corpo, la pelle, che con il caldo umido si ammorbidisce aprendo i pori.

L’accoglienza accade, però, a 360°: il corpo inizia a essere più ricettivo e si prepara alla purificazione fisica, mentale e latente.

Nel nostro centro il bagno turco viene accompagnato da uno scrub purificante con oli essenziali che aiutano a espellere le tossine, le energie e le emozioni che appesantiscono.
Un Maestro di sauna sa utilizzare con sapienza le essenze corrette per uno scrub del genere che dura 15/20 minuti in cui, tra le materie prime, non deve mai mancare il sale.
Solo dopo essersi preparati ad accogliere, si può procedere con una doccia: è importante partire dal piede destro fino al piede sinistro lasciando per ultima la testa.

SECONDA FASE
Il percorso procede poi immergendoci nel frigidarium per ristabilire la temperatura corporea e riattivare la circolazione, favorendo l’eliminazione di tutto ciò che risulta indesiderato a livello fisico, mentale ed energetico!

TERZA FASE
Segue la stanza del sale, per un totale di 15 – 20 minuti così che prosegua il lavoro purificatorio (attenzione però: la stanza del sale deve essere sapientemente purificata per evitare che divenga essa stessa un ricettacolo di tossine! ndr Roberta).
In alternativa si può sempre stare, per lo stesso tempo, nell’area relax!

QUARTA FASE
L’ultima sala a cui accedere, solo dopo il lavoro di purificazione, è la sauna, dove il corpo purificato è pronto a lavorare con maggior facilità per il rilassamento: è qui che il corpo rilascia lo stress mentale, muscolare ed emotivo.

Il percorso va ripetuto almeno due volte a sessione per una durata complessiva di circa due ore.

IL PLUS
Il modo perfetto per concludere? L’esperienza dell’aufguss all’interno della sauna: attraverso frequenze sonore, cromoterapia, oli essenziali puri e un guidato movimento dell’aria si favorisce sia la purificazione profonda sia l’energizzazione dell’insieme dei nostri livelli corporei: fisico, mentale, eterico ed emotivo.

Terminata l’esperienza sensoriale dell’aufguss, consiglio di immergersi nuovamente nel frigidarium, dopo il necessario passaggio sotto la doccia, andando poi a godersi un relax a 360° sotto la coperta termica.
Se vuoi prepararti a qualcosa di nuovo, se vuoi amarti, curarti e rigenerarti ogniqualvolta senti ci sia in atto un cambiamento, una nuova forma da accogliere o semplicemente un bisogno di ritornare a te, il percorso benessere è il giusto inizio per il tuo processo di evoluzione e crescita.
Siamo in continuo cambiamento e, per evolvere, il nostro corpo deve lavorare contemporaneamente su tutti i suoi livelli a questo progresso animico”

 

Dove trovare Soraya:
www.lasaunabrescia.it
La Sauna
Via Orientale, 22
Brescia
Tel. 030 290546

Rispondi