Diwali, il festival delle Luci

by

Diwali, dal termine Sanscrito Deepawali, ovvero filo di luci, è una delle celebrazioni più importanti dell’India, in grado di accendere letteralmente il subcontinente con milioni di lampade a olio che scorrono lungo il Gange, fuochi d’artificio, luci colorate accompagnate da incessanti mantra e sgargianti celebrazioni.

Che cos’è esattamente Diwali e come possiamo celebrarlo a casa?

Diwali è la festa che celebra la vittoria del bene sul male, della Luce sull’oscurità. Rispettato da più religioni indiane, tra cui induismo, Sikhismo e Gianismo, ognuno con una propria ragione diversa per festeggiare, secondo la tradizione Diwali rappresenta il ritorno di Rama e Sita nella loro terra d’origine nell’India del Nord, dopo aver sconfitto il demone Ravanna, nel 15 secolo a.C.
Mentre in India si puliscono le case per accogliere Lakshmi, la divinità femminile della prosperità e della saggezza, a livello energetico è ora di pulire l’energia usata, sporca, malata per far spazio al nuovo che arricchisce.
Non a caso Diwali avviene in Luna Nuova, quest’anno quella dello Scorpione che è l’unica luna nuova in cui, più che aggiungere progetti, si tolgono o si semplificano quelli esistenti perché il motto è “eliminare per illuminare”.

Quanto dura e quando si celebra?
Sulla base del calendario lunare induista, Diwali varia ovviamente di anno in anno ma solitamente si celebra tra la fine di Ottobre e i primi di Novembre, in corrispondenza della notte più buia dell’anno. Nonostante i festeggiamenti durino 5 giorni, il giorno di Diwali è sempre il terzo, che è ovviamente giorno di Luna nuova. Nel 2018 questo giorno corrisponde a mercoledì 7 novembre.

Come possiamo celebrare Diwali a casa, Indian Style?
Mentre tutta l’India accende candele, prepara rangoli (mandala creati sul pavimento e lungo le strade con riso o polveri colorate) fuori dalle proprie abitazioni, noi possiamo sfruttare l’aspetto energetico della vittoria della Luce sull’oscurità con una pooja, ovvero una cerimonia sacra, prima di scrivere le nostre intenzioni di Luna Nuova.

Eccoti tutte le istruzioni

Quando: nel 2018, secondo l’astrologia vedica, l’ora corrispondente a Lakshmi è esattamente tra le 13.27 e le 15.23 di mercoledì 7 novembre. Se tu non potessi ritagliarti del tempo in quest’ora, non c’è problema: puoi anticipare o posticipare la tua personale celebrazione, sempre all’interno della giornata di mercoledì.

Cosa serve: candele, acqua, incenso, fiori, monete o banconote, immagine di Laksmi, immagine di Ganesh, pasta di curcuma (per farla ti basta mischiare due parti di acqua con una di polvere di curcuma e mescolare), riso, tutti gli oggetti che vuoi che vengano benedetti con abbondanza e prosperità.

Il mantra da cantare: OM SHRI MAHALAXMI NAMAH

Come fare: prenditi del tempo per te stessa; sul tuo altare privato o nel tuo piccolo spazio sacro, accendi un incenso, preferibilmente alla rosa e una candela e predisponi un recipiente con dell’acqua, fiori, monete/banconote e un pugno di riso. Metti in sottofondo il mantra di Lakshmi (lo puoi trovare su YouTube).
In ogni puja viene data importanza a Ganesh prima di ogni altra divinità. Quindi, prima di iniziare, accendi dell’incenso a questa divinità pregandolo che distrugga ogni ostacolo e renda facile il percorso e qualsiasi nuovo inizio.
Sporcati l’indice con la pasta di curcuma e toccati il punto tra le sopracciglia, in modo da effettuare un tilaka, ovvero quel puntino colorato che spesso indossano gli indiani.
Prendi i fiori tra le mani che terrai in posizione di preghiera e inizia a ripetere dentro di te il mantra per almeno 8 volte per invocare la divinità.
Una volta fatto, regala i fiori che avevi tra le mani a Lakshmi, spruzzala con dell’acqua, regalale del riso, benedicila con il tilaka.
Prendi poi la candela e offri la Luce alla divinità, semplicemente facendo il gesto di spostare la fiamma dalla candela a lei con la mano.
Usando la stessa mano, portati simbolicamente l’energia della fiamma verso gli occhi per 3 volte, chiedendo alla dea che benedica la tua vista, cancelli dai tuoi ricordi il buio e le tenebre e ti benedica con la prosperità della Luce.

Appoggia la candela e siediti a meditare per qualche istante.

Alla fine della tua meditazione, spruzza l’acqua sugli oggetti cari che avevi posto sull’altare e benedicili con il tilaka.
Arrivata a questo punto puoi proseguire e scrivere le intenzioni di Luna Nuova.

Ovviamente il rituale è solo l’1% che attiva il restante 99% solo se il lavoro di auto-conoscenza e consapevolezza viene effettuato.

– Da cosa ti vuoi alleggerire in questa luna nuova?
– In quali aree della tua vita hai bisogno di vedere con occhi nuovi?
– Dove sei pronta a spiccare il volo?

Ricordati che evoluzione non fa rima con convenienza.

Possa questo Diwali accendere i tuoi sogni, le tue speranze, i tuoi progetti e le nuove prospettive.
Possa riempirti di cose buone e di momenti piacevoli.

Buon Diwali!

 

Blessings,

R.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.