I Rituali di fine anno

by

Forza, ammettiamolo: per quanto ci proclamiamo non superstiziose, quando si avvicina la fine dell’anno e quello nuovo sta per arrivare, sotto sotto, un po’ tutte, temiamo. E tremiamo.

Segretamente (o meno) non vediamo l’ora di lasciar andare un anno pesante oppure ci attacchiamo con le unghie – fresche di manicure nella quale abbiamo riposto tutti i nostri più buoni propositi (e minacciato mentalmente la nostra estetista di infondere solo good vibes in quel costosissimo smalto) – a un anno che è stato oltre ogni aspettativa.

Ma si sa: è solo lasciando andare che possiamo volare in alto.

Come dare, quindi, un bell’Adios al 2017 e accogliere il 2018 nella miglior maniera possibile?

Ecco qui una lista di rituali per entrare con “passo da Signora energeticamente vincente” nell’anno nuovo.

 

1. Per chiudere con l’anno appena trascorso: bruciare!

Prenditi un attimo di tempo prima della sera del 31 e ripensa a quest’anno e alle cose più difficili che hai dovuto affrontare: elencale e accanto scrivi cosa ti hanno insegnato. Dopo aver ringraziato per l’insegnamento e per la possibilità di evoluzione che ti è stata data, brucia il foglio e lascia andare le ceneri. Chiedi all’energia dell’anno che sta per arrivare di essere gentile e di insegnarti con metodi dolci. Fai un bell’inspiro e taglia!

2. Per accogliere l’energia del nuovo anno: pulire casa e spargere la porta d’incenso

Preparare anche la tua casa a un avvenimento così grande è fondamentale perché le energie della tua abitazione impattano e modificano la tua energia personale. Non ti dico di fare le pulizie di primavera ma butta quello che devi buttare, rassetta e purifica l’ambiente. Apri poi tutte le finestre per far entrare prana nuovo, infondi una buona miscela di oli essenziali (puoi usare della lavanda, eucalipto, rosa o il classico arancia e cannella) e, se non da fastidio a nessuno, brucia un incenso per stanza.
Importantissimo: passa il fumo dell’incenso sullo stipite della porta per assicurare un passaggio pulito all’energia che entrerà. Se ti piace lavorare con le affermazioni, mentre lo fai ripeti: “Accolgo nuova energia positiva con facilità e gratitudine”.

3. Per lasciar andare le emozioni dell’anno appena trascorso: bere acqua

Quello a cavallo tra il 2017 e il 2018 sarà un passaggio particolare, segnato dalla luna piena in cancro che lavora sulle emozioni, sulla loro instabilità e caducità. Per lasciarle andare completamente, appena prima del brindisi di mezzanotte, bevi un bel bicchiere di acqua. L’acqua è, infatti, il veicolo delle emozioni e spegne il fuoco interiore che queste alimentano. Lascia che la prima bevanda che ingerirai nel nuovo anno, trovi un terreno pulito e veicoli nel tuo corpo solo i sentimenti più alti.

4. Per lavorare sull’energia del 2018: 12 mesi in 12 giorni

La tradizione dice che i primi 12 giorni di gennaio rappresentano l’energia del 12 mesi dell’anno. Ti consiglio di dedicare già da ora del tempo a capire come vuoi che sia il tuo 2018, mese per mese. Dal 1° gennaio destina un momento del tuo tempo a lavorare sulla caratteristica del mese. Scrivi un biglietto con la parola che influenzerà ognuno dei tuoi mesi e meditaci sopra; oppure concretizzala, vivendo ogni caratteristica con un gesto. Vuoi che marzo sia governato dal rifiorire tuo o della tua attività? Compra dei fiori il 3 gennaio. Vuoi che Aprile sia un boom di entrate economiche? Fai un donazione il 4 gennaio.

5. Per lavorare sulla prosperità: monete dalla finestra e banconote nel portafoglio

Prima che scocchi la mezzanotte assicurati di avere nel portafoglio banconote di un certo taglio: fa che sia pieno e prospero, in modo che il 2018 capisca subito come devono girare le cose. Appena passata la mezzanotte, lancia monetine dalle finestre e benedicile con successo, prosperità e abbondanza. Lasciale lì, come donazione.

6. Per viaggiare di più: il giro con la valigia

Un rito suggerito da una mia cara cliente venezuelana: se vuoi viaggiare di più nel 2018, la notte dell’ultimo fai un giro completo attorno al tavolo con una valigia vuota. Vuoi trasferirti? Esci di casa e fai un breve giro nel quartiere con la tua valigia. Vuoi viaggiare di più in coppia? Tu e il tuo partner fate un giro del tavolo insieme con rispettive valigie.

 

Ciò che vediamo del rituale è l’1% fisico che lavora sul restante 99% energetico: magari potrai anche non sentirne l’effetto immediato ma, se praticati con consapevolezza e determinazione, i rituali qui descritti ti aiuteranno ad attuare anche un cambio mentale, necessario per renderti la persona vincente che sei.

Buon 2018: che sia un anno di rinnovamento, serenità, salute, prosperità e successo ad ogni livello.

Blessings,

R.

 

 

2 commenti su “I Rituali di fine anno

Rispondi