Cos’è il Pranayama e perché è importante praticarlo

by

Prana, dal sanscrito “soffio vitale, respiro” e ayama “controllare, estendere”.

La tecnica e l’arte del respiro, uno degli otto stadi dello yoga che Patanjali (mistico, filosofo e autore indiano del II sec. AC), nel suo trattato “Yoga Sutra”, descrive come necessari e fondamentali al raggiungimento della suprema libertà, è lo strumento più potente che abbiamo a nostra disposizione.

Perché?

Perché è sempre disponibile, è controllabile, è gratuito e porta una serie di incomparabili benefici fisici, psicologici ed energetici.

Imparare correttamente a respirare aiuta a eliminare l’80% delle tossine dal nostro corpo, grazie al lavoro profondo che viene effettuato sugli organi interni e sull’ossigenazione del sangue.

Inoltre, l’energia vitale (prana) che fluisce attraverso il corpo, calma istantaneamente la mente, riduce la fluttuazione del pensiero, ridimensiona le emozioni e pulisce il sistema nervoso.
Il respiro consapevole allena ed espande la capacità polmonare rafforzando il sistema immunitario e riducendo il rischio di sviluppare malattie, grazie all’eliminazione di anidride carbonica nel sangue.

Nato inizialmente come pratica spirituale devozionale intesa a offrire il proprio soffio vitale al Divino, è stata sviluppata e implementata dagli yogi, che l’hanno resa parte integrante della pratica yogica.

L’utilizzo consapevole dell’energia che deriva dalla pratica, risveglia quel grande potenziale che giace dormiente nelle profondità del nostro essere.

Il prana dà al corpo e alla mente lo stesso potere e lo stesso impulso che la corrente elettrica dà a un apparato a essa collegato.

E’ anche tramite il respiro che l’energia passa attraverso i nostri canali energetici, o nadi, pulendo, attivando e potenziando i nostri centri energetico, o chakra.

Affinchè anche tu possa introdurre il pranayama nella tua vita e renderla parte della tua routine, ti lascio qui una tecnica facile e veloce che di solito suggerisco durante Women Alchemy: Anuloma Viloma, ovvero la Respirazione a narici alterne

Quando farla?
Come pratica quotidiana e ogni qualvolta tu ti senta stanca, arrabbiata, aggressiva o in preda alle emozioni. Predisponendo il praticante a un corretto stato mentale, viene utilizzata come preparazione alla meditazione.

Come si fa?

Attenzione: il 90% dei benedici del pranayama deriva dal tenere la postura corretta. Quindi siediti in maniera comoda ma elegante, tenendo la schiena ben dritta, le scapole ruotate indietro, il petto aperto verso l’alto (non collassare all’interno), il mento parallelo al pavimento, il viso rilassato e gli occhi chiusi.

In questo caso parliamo di respirazione diafframatica: è il diaframma che lavora. Detto in parole povere, quello che senti è l’ombelico che a ogni inspiro esce e si gonfa come un palloncino e su ogni espiro si ritrae verso la colonna vertebrale. Il torace e le spalle sono fermi, non si muovono. Prima di passare alla pratica vera e propria, prova a fare qualche respirazione semplice con una mano sulla pancia!

Pronta?

Parti chiudendo la narice sinistra con l’indice della mano sinistra, inspira dalla narice destra per 3 secondi, trattieni a polmoni pieni chiudendo entrambe le narici per 3, rilascia dalla narice sinistra, lasciando l’indice sinistro e tenendo premuto solo il destro sulla narice destra per 6, trattieni a polmoni vuoti per 3.

Ricomincia quindi dalla sinistra, come sopra: inspira 3, trattieni 3, espira 6, trattieni 3.

Questo é 1 ciclo completo: prova a raggiungere un totale di 5 cicli.

Alla fine della pratica, circa 1 minuto e 30, potresti provare sensazioni insolite, come giramento di testa, vampate di calore, freddo, senso di pesantezza o leggerezza: se sono temporanee va tutto bene. Sono dovute al corpo che si adatta sia a nuova immissione di ossigeno che alle tossine che vengono rilasciate.

Con la pratica constante, potresti notare modifiche nel tuo modo di pensare, maggiore tranquillità, minor reattività, cambiamenti energetici e una pelle più splendente. Il tutto gratuitamente e senza troppo sforzo.

Pronta a respirare consapevolmente ogni giorno?

Blessings,

R.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.