LA TECNICA SEMPLIFICATA DEL BREATHWORK

Ti lascio qui sotto un breve video di spiegazione sulla tecnica del breathwork, ovvero una respirazione circolare che non prevede interruzioni né pause tra l’inspirazione e l’espirazione che avvengono sempre tramite lo stesso canale, in questo caso la bocca, aperta come a formare una piccola O.

Ricordati che la respirazione va effettuata in posizione supina, stesa preferibilmente a terra. Può essere sia una respirazione toracica che addominale: l’importante è che tu scelga una tecnica e la mantenga per tutta la durata della pratica.
E’ una respirazione ritmica che porta il corpo ad una lievissima iperossigenazione che ha principalmente 3 scopi:
– sollecitare il sistema linfatico per pulire e rilasciare tossine dal corpo
– scuotere il sistema energetico per portare ad un rilascio forzato delle tossine energetiche;
– attivare il sistema celebrare per portarlo a rivivere quell’evento traumatico registrato in passato in cui il respiro era effettivamente mancato (cosa succede quanto ti spaventi o ti danno una brutta notizia? Cos’è la prima cosa che fa? Trattieni il respiro e in quel momento il trauma viene registrato) e rilasciare le esperienze vissute tramite un respiro continuativo.

AVVERTENZE!
La respirazione che viene proposta, nella modalità e durata, è una respirazione sicura ma ti prego di NON EFFETTUARLA e di scrivermi immediatamente nel caso in cui:
– sei incinta
– hai o hai avuto problemi cardiaci
– sei in terapia farmacologica

Risponderò ad ogni domanda analizzando il tuo singolo caso, quindi non esitare.

 

IL VIDEO

 Guardalo e presta molta attenzione alle istruzioni. Ripeto: se non sono stata chiara, chiedimi pure.

LA TRACCIA AUDIO

Questa è la tua pratica per i prossimi 10 giorni.
Falla ogni mattina come prima cosa appena sveglia.
Non allungare il tempo della pratica: è molto importante rispettare i minuti esattamente così come sono dati. 

So che può sembrare poco ma sappi che davvero, davvero, stai mettendo molta carne al fuoco e ti chiedo di non fare di testa tua.
Ricordati che l’intenzione principale è lavorare, illuminare e integrare l’ombra affinché il processo di profonda purificazione in India sia più facile.

 

IL JOURNALING

 E’ parte fondamentale del rilascio e ti prego di non saltare nemmeno un giorno di pratica.
Scrivi e rilascia per almeno 10 minuti.
Annota le tue sensazioni fisiche, specificando quale parte del corpo è stata maggiormente coinvolta o sollecitata nella tua pratica odierna.
Scrivi le sensazioni emotive che ti hanno attraversato e lascia andare il pensiero dominante durante la tua pratica

 

LA MUSICA PER IL PROCESSO MEDITATIVO

 Se vuoi proseguire la pratica con una meditazione, ti lascio dei toni creati appositamente per facilitare l’assimilazione del lavoro che stiamo facendo.